Inaugurato il nuovo ponte sullo scolo Diramazione Altipiano

27 maggio, Brugine/Polverara. «La ricostruzione di questo ponte, oltre ad aver risolto un problema idraulico ed eliminato disagi per la circolazione del traffico, è soprattutto un grande esempio di collaborazione fra il Consorzio di bonifica Bacchiglione e i due comuni di Polverara e Brugine. Henry Ford disse che “mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo”. Questo ponte ne è una prova e personalmente auspico che questo sia lo spirito per continuare». A dirlo è il presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione, Paolo Ferraresso, in occasione dell’inaugurazione del nuovo ponte che, al confine tra i comuni di Polverara e Brugine, attraversa in via Arzerini lo scolo Diramazione Altipiano di competenza del Consorzio stesso.

Si tratta di un intervento frutto di una convenzione sottoscritta a gennaio 2017 tra i due Comuni limitrofi e il Consorzio Bacchiglione che ha portato all’intero rifacimento del ponte. A causa delle pessime condizioni dovute a un incidente stradale avvenuto sul ponte stesso nel 2015, infatti, l’infrastruttura rappresentava una strozzatura sia per la viabilità che per il deflusso delle acque.

Dopo la demolizione del preesistente, il ponte è stato quindi ricostruito con una sezione idraulica maggiore per consentire il deflusso dell’acqua e una larghezza stradale idonea alla circolazione del traffico. Ad occuparsi della progettazione e della realizzazione dei lavori è stato il Consorzio Bacchiglione, che ha contribuito anche al finanziamento dell’opera con una spesa di 12 mila euro, una cifra pari a quella investita dai due Comuni per un finanziamento complessivo di 36 mila euro.