Il Consorzio Bacchiglione al lavoro per la città di Padova: 900 mila euro per il miglioramento degli impianti di Voltabarozzo e Ca’ Nordio

Procedono contemporaneamente i lavori del Consorzio di bonifica Bacchiglione presso gli impianti idrovori di Ca’ Nordio e Voltabarozzo. Un intervento, del valore complessivo di 900 mila euro, di grande importanza per la sicurezza idraulica di Padova.

«Padova è la città con la maggiore densità di popolazione di tutto il Veneto, la sua sicurezza idraulica non può che essere una priorità per il nostro Consorzio – ha affermato il Presidente Paolo Ferraresso –. Le amministrazioni precedenti hanno fatto molto per risolvere le criticità del nodo idraulico di Padova e noi stiamo continuando su questa strada. Quasi un anno fa è stata inaugurata una grande opera come lo scolmatore di piena Limenella Fossetta, ora gli interventi in corso sugli impianti idrovori di Ca’ Nordio e Voltabarozzo garantiranno un ulteriore miglioramento della sicurezza idraulica della città».

Favorire un funzionamento più regolare delle elettropompe riducendo l’impatto dello scarico delle acque e i costi energetici per il sollevamento, sono le finalità dell’intervento in corso sull’impianto di Ca’ Nordio: verranno quindi prolungate le condotte di scarico dell’impianto realizzato nel 2005 che, in caso di piene, è in grado di scaricare nel canale Roncajette fino a 20 mila litri al secondo.

L’impianto idrovoro di Voltabarozzo, già potenziato nel 2012, verrà dotato di un nuovo gruppo elettrogeno della potenza di 1400kVA al fine di consentirne il funzionamento anche in caso di interruzione improvvisa dell’erogazione dell’energia elettrica da parte di Enel.

I lavori, finanziati dalla Regione Veneto e realizzati dal Consorzio, saranno conclusi entro la fine dell’anno.

allegatoC. s. 22.08.2017

docx, 35 KB