«Non siamo contro nessuno, noi siamo per il territorio». Il Presidente Ferraresso torna sulla questione degli allagamenti in città

Padova, 8 settembre. «Non siamo contro nessuno, noi siamo per il territorio. Abbiamo comunicato i dati del funzionamento dei nostri impianti per rispondere alle numerose richieste dei cittadini che volevano sapere come mai dopo la pioggia di venerdì e sabato l’acqua era nelle strade più che nei canali. Il nostro messaggio non era certamente un atto di accusa nei confronti dell’amministrazione Giordani, come invece è stato fatto passare. Al contrario, il nostro interesse è solo quello di collaborare con tutte le amministrazioni locali per garantire la migliore gestione del territorio». Dopo gli allagamenti che hanno interessato Padova nei primi giorni di settembre, Paolo Ferraresso, Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione, torna a precisare le proprie parole prendendo le distanze da errate interpretazioni.

«È normale che in casi di precipitazioni intense concentrate in poche ad essere messa in difficoltà sia soprattutto la rete fognaria delle acque bianche più che la rete di scolo consorziale, ma ciò non toglie che non si debba parlare di prevenzione – continua Ferraresso – . Lasciare spazio all’acqua è un concetto che dovrebbe essere comune a tutte le politiche di gestione del territorio, dalle fossature private ai grandi bacini montani».

allegatoC.s. 8.09.2017

docx, 34 KB