Stra, terminati in meno di due mesi i lavori di somma urgenza sulla chiavica Lazzara. Il Presidente Ferraresso: «Soddisfatto per la velocità e l’efficienza»

Stra, 29 settembre. Sono stati conclusi in meno di due mesi i lavori di somma urgenza per il rifacimento della chiavica Lazzara: l’intervento era stato intrapreso a inizio agosto dal Consorzio di bonifica Bacchiglione in accordo con l’Unità Organizzativa Genio Civile Litorale Veneto in seguito ad un improvviso e rilevante fenomeno di sifonamento che aveva interessato il manufatto di  derivazione irrigua delle acque dal Naviglio Brenta al canale Malgaro presso Stra.

«Sono soddisfatto della velocità e dell’efficienza con cui l’intervento è stato portato a termine - ha affermato il Presidente del Consorzio Bacchiglione, Paolo Ferraresso -. I lavori sono stati eseguiti in regime di somma urgenza poiché il sifonamento aveva compromesso la stabilità delle opere murarie del manufatto di derivazione e la sicurezza della sponda destra del Naviglio Brenta con il rischio di allagamento delle aree a valle».

Dopo un primo intervento di messa in sicurezza del manufatto al fine di evitare l’ingresso delle acque del Naviglio Brenta verso le aree limitrofe più depresse, è stato portato a termine il rifacimento del manufatto di derivazione garantendo l’alimentazione del canale Malgaro a fini irrigui e di vivificazioni anche durante l’esecuzione dei lavori.