Inaugurato il nuovo impianto idrovoro a Saccolongo

Saccolongo, 3 febbraio. A un anno esatto dalla consegna dei lavori, il nuovo impianto idrovoro di Saccolongo è stato inaugurato oggi alla presenza dell’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan, del presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso e del sindaco di Saccolongo Elisa Maggiolo. Al taglio del nastro della nuova opera che si presenta come una garanzia di miglioramento per la sicurezza idraulica di tutto il quartiere circostante a via Bacchiglione, il presidente Ferraresso, ha affermato:

«La realizzazione di questo impianto è l’ennesima dimostrazione del fatto che solo con l’unione di più forze si possono raggiungere ottimi risultati. Grazie alla sinergia con la Regione Veneto e il Comune di Saccolongo abbiamo portato a compimento un’opera che era ferma con le quattro frecce. Insieme siamo stati capaci di sbloccare un progetto in attesa e di realizzarlo nel rispetto dei tempi previsti. Grazie a questo impianto potremo evitare interventi d’emergenza della protezione civile con pompe mobili, che spesso hanno tempi di risposta non sufficientemente tempestivi per scongiurare allagamenti e danni a case e strade».

Una convinzione, quella di Ferraresso, di cui anche l’assessore Giuseppe Pan si è fatto portavoce:

«Ricordo con chiarezza l’incontro nella sede regionale di via Torino a Mestre con una delegazione di cittadini di Saccolongo accompagnati dal Sindaco. In quella occasione i cittadini e il Sindaco mi hanno raccontato con quanta frequenza il piano terra delle loro abitazioni veniva allagato dalle acque di pioggia. Mi hanno convinto a non avere indugi nella realizzazione del nuovo impianto idrovoro, pur sapendo che  progettare, approvare, mettere a gara e realizzare un nuovo impianto non è oggi una cosa facile e nemmeno rapida. Non è passato molto tempo da quell’incontro, però oggi  con la  piena soddisfazione di tutti siamo già qui ad inaugurarlo. Ancora una volta la sinergia tra tutti gli attori che operano sul territorio ha dato i frutti sperati: l’obiettivo di garantire la sicurezza idraulica dei cittadini e di mettere al riparo da allagamenti abitazioni, scantinati e garage è stato finalmente raggiunto».

«Dobbiamo però ricordaci che questo non è un punto di arrivo, ma un importante punto di partenza – ha aggiunto il sindaco Elisa Maggiolo -. Il proposito, infatti, è quello di continuare a portare avanti ulteriori lavori di messa in sicurezza delle nostre reti consorziali e delle reti minori lavorando in collaborazione con il consorzio e altri comuni Proprio in questi mesi stiamo lavorando ad un’importante convenzione con il consorzio Bacchiglione, per la pulizia e il risezionamento dei fossati nelle zone critiche individuate nel piano delle acque. Tutti questi interventi, inoltre, vanno ad aggiungersi a quelli già attuati da questa Amministrazione per oltre un chilometro e mezzo di fossati».