Lavori fermi da quindici anni: ANAS dice si al collegamento

Padova, 28 agosto 2018. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione ha vinto la “battaglia”: risolto il problema idraulico nella zona di intersezione tra la strada “dei Vivai” e lo svincolo di via Veneto. A distanza di quindici anni ANAS ha realizzato il collegamento allo scolo consortile ripristinando il corretto deflusso delle acque nel comune di Sant’Angelo di Piove di Sacco.

Il lungo braccio di ferro tra ANAS e il Consorzio Bacchiglione si è concluso con la realizzazione da parte di ANAS, di un collegamento tra il fosso di guardia e lo scolo consorziale “Liettoli Rio primo ramo collegamento”. Gli interventi hanno previsto la posa di tubature di diametro di 100 cm e un pozzettone di dimensioni 150x150 cm. Inoltre si è provveduto a effettuare interventi di espurgo e protezione arginale, necessari per la sicurezza dello scolo.

«Negli ultimi mesi si è giunti finalmente alla conclusione delle operazioni per la realizzazione del bypass idraulico che va a migliorare notevolmente la situazione in corrispondenza dello svincolo su via Veneto. Il lavoro si è potuto concretizzare grazie alle sinergie messe in campo dal Consorzio con il nostro Comune, che hanno convinto l’ANAS a completare un intervento sollecitato e atteso da anni – afferma Mariano Salmaso sindaco di Sant’Angelo di Piove di Sacco-. Va riconosciuto al Consorzio Bacchiglione nella persona del suo Presidente e ai suoi tecnici l’impegno e la determinazione dimostrati per arrivare ad un risultato così importante per il nostro territorio».

Dopo la costruzione della strade “dei Vivai”, da Padova a Piove di Sacco, ultimata nel 2004, il comune di Sant’Angelo di Piove di Sacco ha riscontrato delle problematiche idrauliche nello svincolo tra via Veneto e la S.S. 516. L’area era soggetta a continui e ripetuti allagamenti dovuti all’interruzione di un fosso che provocava il ristagno dell’acqua. ANAS, però, non è intervenuta per anni a causa di difficoltà di vario tipo.

A partire da ottobre 2016 il Consorzio Bacchiglione, insieme al comune di Sant’Angelo di Piove, ha avviato una serie di incontri con ANAS per sbloccare la situazione. Solo nel 2018, dopo numerose sollecitazioni e colloqui avvenuti tra ANAS e Consorzio Bacchiglione, la società ha appaltato ed eseguito i lavori  di collegamento del fosso di guardia della strada con lo scolo consortile.

«L’intervento, seppur di modesta entità, era una vera e propria necessità per il territorio e ha permesso la risoluzione di una problematica idraulica molto rilevante. Sono soddisfatto che finalmente questa vicenda si sia conclusa  – afferma Paolo Ferraresso Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione -. Voglio ringraziare, in particolare, il consigliere di zona Adriano Zago, per l’impegno che ci ha permesso di raggiungere questo risultato».