UN ANNO DALL’INIZIO DEI LAVORI SUL LUSENZO, IL CONSORZIO BACCHIGLIONE FA IL PUNTO

Sono in fase di ultimazione tutte le opere civili previste nel progetto di “Potenziamento idrovora di Brondolo e adeguamento della rete di bonifica” che il Consorzio di Bonifica Bacchiglione sta realizzando nel bacino del Lusenzo. Ad un anno dall’inizio dei lavori, lunedì 23 settembre alle ore 10.00, presso la sala polivalente del Comune di Chioggia è stato convocato un incontro tecnico - operativo tra gli enti coinvolti nella realizzazione dell’opera, inserita all’interno dell’Accordo di Programma per la Salvaguardia  Ambientale del Bacino del Lusenzo e finanziato per un totale di 22,5 milioni di euro.

“Siamo molto soddisfatti “ dichiara Eugenio Zaggia, presidente del Consorzio Bacchiglione “Ad oggi, in via Foscarini abbiamo completato un bacino di fitodepurazione di 6.000 m², realizzato un doppio ponte di attraversamento sul canale esistente, raddoppiato la vasca dell’impianto idrovoro di Brondolo e sono già partiti i lavori per la realizzazione del nuovo collettore della lunghezza di 2 km, la cui ultimazione è prevista per maggio 2014. A novembre inizieremo invece con le opere elettromeccaniche, con l’ istallazione delle pompe e dei quadri elettrici.
Sono i passi avanti di un grande progetto di risistemazione strutturale di tutto il sistema di gestione delle acque superficiali della rete di bonifica di Sottomarina, che produrrà significativi risultati sia sul fronte della difesa idraulica di tutta l’area di Sottomarina, sia sul piano ambientale con la riduzione dei carichi inquinanti che attualmente vengono riversati in laguna.”

L’intervento affidato al Consorzio, finanziato per 4,4 milioni di euro, prevede infatti due interventi principali: in parte: la realizzazione di un nuovo canale di bonifica della lunghezza di 2km, con funzione di raccolta delle acque piovane di Sottomarina e la diversione delle stesse dalla laguna del Lusenzo verso il fiume Brenta – bypassando la laguna stessa - e nel necessario potenziamento dell’esistente impianto idrovoro di Brondolo che raggiungerà, a lavori ultimati, una portata di 6, 5 m³/s.

allegato1379678598.jpg

jpg, 876 KB