29 ottobre 2015

Tre elettropompe per l'idrovora dello scolmatore di piena Limenella Fossetta. L'avanzamento veloce dei lavori

Un altro step raggiunto per la realizzazione dello scolmatore di piena Limenella Fossetta: questa settimana sono state installate le tre elettropompe del nuovo impianto idrovoro. Costruito al termine della lunga condotta l’impianto consentirà di scaricare le acque nel fiume Brenta, preservando la zona di Padova Nord dagli allagamenti. Le pompe misurano 7 metri ciascuna.

«La costruzione procede con celerità ed efficienza. I lavori nel complesso sono ormai all’80% e, con la posa delle pompe, il manufatto idrovoro è quasi completo – afferma il presidente del consorzio Paolo Ferraresso -. Lo scolmatore di piena Limenella Fossetta è una grande opera per la sicurezza idraulica, storia di capacità e di uomini».

Fondamentale per la difesa idraulica di Padova Nord, l’opera finanziata da Stato, Regione, Comune di Padova e Consorzio di Bonifica per un totale di 18.500.000 euro (il cofinanziamento del Consorzio è di 3.500.000,00 euro), consiste in una condotta sotterranea di cemento armato di grandi dimensioni (larga 4,00 metri e alta 2 metri e 70 centimetri) e lunga 2 km che, a partire dal manufatto di sfioro ai piedi cavalcavia Camerini, attraversa l’autostrada e la tangenziale Nord per versare l’acqua in Brenta. Lo scolmatore permetterà di sottrarre in piena al Limenella una portata di 4.800 litri al secondo riducendo, così, il rischio di allagamento dei quartieri di Padova nord ed in particolare dell’Arcella.