30 novembre 2017

Legnaro, interventi straordinari sulla maglia idraulica territoriale

Risolvere criticità idrauliche e allontanare il rischio di allagamenti con interventi sulla maglia idraulica territoriale: dopo Casalserugo, Saonara, Ponte San Nicolò e Piove di Sacco hanno inizio anche a Legnaro i lavori di manutenzione straordinaria realizzati dal Consorzio di bonifica Bacchiglione con il finanziamento della Regione Veneto e dei Comuni interessati.
Favorire l’invaso delle acque meteoriche nella rete idraulica minore, evitando così il loro rapido allontanamento per non trasferire a valle i problemi idraulici, è l’obiettivo delle azioni promosse nei quindici comuni del comprensorio consorziale risultati vincitori del bando regionale per la realizzazione di interventi manutentori a carattere straordinario sulla maglia idraulica territoriale.
«La rete idraulica di competenza dei Consorzi di bonifica trova completamento funzionale in una fitta maglia di scoli e fossature di competenza privata o di enti pubblici – spiega Paolo Ferraresso, Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione –. Questo fitto intreccio di opere idrauliche manifesta un forte grado di interdipendenza che rende indispensabile il mantenimento funzionale di tutto il sistema attraverso una costante e coordinata attività di manutenzione ordinaria e straordinaria».
In seguito all’accordo di programma tra Regione, Consorzio e Comune, dopo alcuni lavori preliminari eseguiti nel mese scorso, questa settimana hanno avuto inizio a Legnaro gli interventi di escavo e risistemazione della rete idraulica di competenza comunale e interpoderale lungo via Gorizia, in località Voltan.
A gennaio, inoltre, nello stesso comune il Consorzio si occuperà dell’espurgo dello scolo consorziale Pioga per un tratto di 1800 metri da via Ardoneghe allo sbocco nel Fiumicello.