Una vera festa all’idrovora di Santa Margherita. Centinaia di ragazzi presenti per gridare il loro #Respect

Padova,15 maggio 2019. Domenica 12 maggio 2019 l’idrovora di Santa Margherita di Codevigo si è riempita di centinaia di ragazzi delle 30 classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado che hanno partecipato al concorso scuole “Conosci le Acque del tuo Consorzio”. Una giornata di festa, nonostante il maltempo, che visto la presentazione degli elaborati realizzati dai ragazzi e la premiazione dei più originali.
Canzoni, plastici, cartelloni, lettere, storie e molto altro sono i progetti valutati e che rimarranno esposti fino a domenica 19 maggio presso l’impianto idrovoro. Anche quest’anno la qualità dei progetti e la ricerca di contenuti è stata molto alta, dimostrando un grande lavoro da parte degli insegnati, ai quali va un doveroso ringraziamento per aver creduto in questo progetto e nel messaggio che si è voluto trasmettere ai ragazzi, coinvolgendoli e appassionandoli al proprio territorio e alla sua salvaguardia. Rispetto tradotto in #Respect, un pannello magnetico in cui sono stati raccolti tutti i pensieri dei ragazzi e che verrà esposto a San Donà di Piave in occasione di Terrevolute | Festival della bonifica.
«E’ stata una vera gioia vedere tutti i ragazzi con i loro insegnanti e genitori riempire l’idrovora con i loro sorrisi e il loro entusiasmo, portando una ventata di allegria. Credo che l’obiettivo sia stato raggiunto appieno, vista la passione e il coinvolgimento di tutti gli alunni partecipanti. Un doveroso ringraziamento va a tutti coloro che hanno lavorato per la buona riuscita di questa giornata, gli insegnati, i genitori, i dipendenti del Consorzio di bonifica Bacchiglione, il Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua e le autorità presenti,– afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso- trasformandola in una vera e propria festa non solo dei ragazz,i ma di tutti».
L’obiettivo è stato raggiunto con successo. A testimoniarlo è stata la partecipazione e la curiosità non solo dei ragazzi ma anche degli insegnati e dei genitori nel voler conoscere un mondo sconosciuto ai più. Ad aggiudicarsi il primo premio per le scuole primarie sono state le classi III, IV e V della scuola “S. Domenico Savio” di Cambroso, Codevigo che hanno realizzato un plastico dell’idrovora e una ricerca storica, mentre per le scuole secondarie di primo grado, il primo premio è stato assegnato alla classe I B della scuola “G. Caron” di Brugine che ha realizzato un plastico che spiega l’evoluzione della gestione dell’acqua. Anche quest’anno è stata realizzata una canzone, dalle classi IV A e B della scuola “Ruzante” di Vigonza, dal titolo “Se l’acqua non sa dove andare…”, un inno per ricordare che ognuno deve fare la sua parte.