West Nile: il Consorzio Bacchiglione avvia le misure preventive

Padova, 23 luglio 2019. Prevenzione è la parola d’ordine contro il virus West Nile. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione avvierà la procedura per l’attivazione del piano di intervento lungo la rete consortile per evitare la proliferazione del virus. Sono state disposte una serie di azioni precauzionali a seguito della possibilità di verificarsi di nuovi casi di contagio, in particolare nei centri abitati in corrispondenza di scuole e aree pubbliche.
A livello preventivo, nella programmazione dell’attività di sfalcio per l’anno 2019 è stato previsto un piano di intervento per far fronte alla proliferazione del virus ed evitare situazioni di emergenza come si sono verificate nel 2018. Le azioni consistono nell’esecuzione di uno sfalcio supplementare lungo gli scoli consortili, in particolare nei tratti già individuati attraverso una apposita planimetria.
«La scorsa settimana purtroppo si è verificato il primo caso di West Nile nel padovano, destando nuovamente preoccupazione. Visti i numerosi casi verificatesi l’anno scorso avevamo già programmato azioni preventive in maniera tale da poter gestire l’emergenza – afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso -. C’è però bisogno della collaborazione di tutti, per questo abbiamo provveduto a comunicare alle amministrazioni e alle istituzioni competenti le nostre azioni preventive invitandoli a sensibilizzare anche i privati cittadini, diffondendo il più possibile questo messaggio».
Fondamentale è la pulizia e la manutenzione degli scoli privati da parte dei singoli cittadini, che devo intervenire per eliminare i ristagni d’acqua ed eseguire gli sfalci presso i fossi di loro proprietà, in maniera tale da prevenire eventuali situazioni di emergenza.