Progetto di messa in sicurezza del nodo idraulico di Montegrotto Terme: iniziata la prima fase di lavori. Chiusa via Catajo a partire da lunedì 2 dicembre.

Padova, 3 novembre 2019. Il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso assieme al consigliere Matteo Rango ha incontrato giovedì scorso il Sindaco di Montegrotto Terme, Riccardo Mortandello, per fare il punto sullo stato dei lavori per la messa in sicurezza degli argini del Rialto, il cui progetto è stato presentato lo scorso giugno a Montegrotto Terme. 

Le lavorazioni in corso riguardano la pulizia e la rimozione della vegetazione dalla cinta muraria storica del castello del Catajo lungo la strada provinciale SP63. A partire da lunedì 2 dicembre 2019 fino al 20 dicembre 2019 la strada rimarrà chiusa al traffico per permettere lo svolgimento dei lavori.
«Sono molto soddisfatto nel veder realizzati i lavori attesi da tempo in questa zona. Come amministrazione siamo molto favorevoli a interventi di questo tipo sul territorio in quanto sono fondamentali per ridurre il rischio idraulico. Questo è un chiaro esempio di come la filiera Comune, Consorzio Bacchiglione e Stato funzioni, – afferma Riccardo Montardello, Sindaco di Montegrotto Terme – siamo fiduciosi che l’efficace collaborazione che si è creata sarà un buon esempio per realizzare in futuro altri interventi».

L’intervento prevede il ripristino e l’adeguamento delle arginature ed è volto alla risoluzione delle criticità idrauliche nella porzione di valle del bacino Colli Euganei. Il Consorzio Bacchiglione ha ricevuto il finanziamento di 2.500.00, 00 euro, con fondi della Protezione Civile Nazionale assegnati dalla Regione del Veneto in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici dell’autunno 2018.

«La vera forza di questo intervento è la funzione che ha per il territorio, il Consorzio Bacchiglione svolge in questo intervento un ruolo di Protezione Civile, per risolvere in maniera definitiva la criticità di questa zona. I lavori sullo scolo Rialto rientrano all’interno di un progetto più ampio – afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso – che si pone come obiettivo la messa in sicurezza del bacino idraulico Colli Euganei e, in particolare del comune di Montegrotto Terme».