Acque Straniere: al via il riescavo di un nuovo tratto di canale. Il consorzio Bacchiglione interviene nel comune di Arzergrande

Padova, 2 marzo 2020. Avviata la seconda fase di interventi per il riescavo dello scolo Acque Straniere nel comune di Arzergrande. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione sta eseguendo i lavori nel tratto comunale compreso tra via Umberto I e via Creare per una lunghezza di circa 350 metri. L’ultimazione dei lavori è previsto per inizio aprile.
I lavori eseguiti garantiranno il ripristino dello scolo Acque Straniere mediante il risanamento delle sponde e l’aumento dell’invaso dell’acqua che verrà utilizzata durante la stagione irrigua.

«La strada che abbiamo intrapreso è quella di intervenire in maniera radicale nello scolo Acque Straniere al fine di migliorare il servizio irriguo e la salvaguardia ambientale – afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso-. I lavori di manutenzione eseguiti consentiranno un transito agevole per le macchine operatici del Consorzio in modo da sfalciare l’erba con regolarità. Questo è un ulteriore impegno che ci prendiamo verso il comune di Arzergrande in aggiunta all’importante intervento eseguito nel canale Altipiano».

La prima fase dell’intervento riguardante il canale Acque Straniere ha interessato un tratto di 1 300 metri, a valle di via Umberto I fino all’immissione nel canale Altipiano. Il Consorzio Bacchiglione ha realizzato la pulizia del fondo dello scolo e ha messo in sicurezza le sponde in destra e sinistra idraulica per un tratto di 400 metri mediante l’infissione di pali in legno e la posa di sasso trachitico.