Livelli sotto la media, proseguono i lavori sul canale Altipiano. Prevista per fine anno la conclusione dell'ultimo tratto dei lavori

Bovolenta, 29 maggio 2020. Al via l’ultimo tratto dei lavori sul canale Altipiano nel comune di Bovolenta. L’avvio della stagione irrigua non ha fermato gli interventi che prevedono la messa in sicurezza delle sponde nel tratto compreso tra via Sant’Antonio Abate e via Ca’ Erizzo per un tratto di circa 1,5 km, l’ultimo dato che il canale è stato scavato in tutta la sua lunghezza di oltre 20 km, a partire da Codevigo.

I lavori consistono nella realizzazione del presidio della scarpata, nel lato confinante con la strada comunale, attraverso la posa di pali in legno e sasso trachitico mentre nella parte adiacente alla campagna si provvederà all’ampliamento della sezione che risulterà, a fine lavori, con sponde di minore pendenza. In questo modo le sponde risulteranno più stabili, l’alveo sarà ampliato e aumenterà la quantità d’acqua che può essere invasata nel canale.

«I livelli del canale Altipiano sono costantemente monitorati, al momento attuale si può proseguire con i lavori senza ostacolare le operazioni irrigue. Questo intervento è stato fortemente voluto sia dal Consorzio Bacchiglione sia dalle amministrazioni comunali- afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso- che ne hanno compreso l’importanza per i fini ambientali ma, soprattutto, per la sicurezza idraulica».

Il termine previsto per la fine dei lavori è il 31 dicembre 2020. L’intervento sul canale Altipiano porterà benefici ad un bacino con un’estensione di più di 6.000 ettari ricadente nel territorio dei comuni di Arzergrande, Bovolenta, Brugine, Codevigo, Correzzola, Piove di Sacco, Polverara e Pontelongo.