Scolmatore Limenella Fossetta: migliorata la sicurezza idraulica dei quartieri a nord di Padova. A distanza di quattro anni continua ad allontanare le situazioni di emergenza idraulica

Padova, 16 giugno 2020. Nuova prova del nove per lo scolmatore di piena Limenella – Fossetta. L’impianto sotterraneo ha migliorato la sicurezza della zona nord di Padova durante le consistenti precipitazioni dei giorni scorsi, evitando il verificarsi di situazioni di emergenza idraulica.

Inaugurata nel 2016, l’opera è fondamentale per un’area di circa 3.200 ettari, fortemente urbanizzata. In caso di forti piogge, sottrae al canale sotterraneo Fossetta che attraversa i quartieri a nord del centro abitato, circa 4.800 litri d’acqua al secondo. Lo scolmatore Limenella – Fossetta, una condotta sotterranea in cemento armato lunga circa 2 km, ha raccolto e convogliato l’acqua, caduta nei primi dieci giorni di giugno, verso l’impianto che ha sollevato nel fiume Brenta circa 32.600 metri cubi d’acqua, liberando la zona nord di Padova. 

« Molto spesso ci si dimentica dello scolmatore Limenella – Fossetta perché non è visibile, ma anche nei giorni scorsi ha dato prova della funzione fondamentale che svolge. La lunga condotta sotterranea permette di incanalare l’acqua raccolta verso il fiume Brenta afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso – evitando così  che vada ad allagare le aree urbane. La grande urbanizzazione avvenuta nei decenni scorsi ha aumentato l’impermeabilità del suolo che non è più in grado di assorbire naturalmente le precipitazioni. Attraverso quest’opera il Consorzio Bacchiglione ha risolto questa importante criticità dell’area urbana».