Al via i lavori conclusivi per l’efficientamento degli impianti Noventana e Fornaci

Noventa Padovana, 28 gennaio 2021. Partiranno a breve i lavori conclusivi per l’efficientamento dell’impianto Noventana a Noventa Padovana, con scarico delle acque nel fiume Brenta. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione realizzerà ulteriori interventi per il telecomando e il telecontrollo dell’impianto stesso e delle paratoie di regolazione. L’intervento si inserisce all’interno del progetto di 1,3 milioni di euro, finanziato dalla Regione del Veneto con fondi per il disinquinamento della laguna di Venezia.

La prima fase delle opere ha previsto l’installazione di 2 nuove elettropompe (aumentando la portata complessiva dell’idrovora di 5.000 litri al secondo) complete delle tubazioni di scarico nel fiume Brenta, del gruppo elettrogeno per garantire il funzionamento anche in mancanza di corrente elettrica in rete e di uno sgrigliatore automatico per la raccolta del materiale di rifiuto.

«L’intervento portato a termine si va ad aggiungere a quelli già realizzati per aumentare la sicurezza idraulica all’interno del comune di Noventa Padovana. Questo risultato è frutto della grande stima e collaborazione tra l’Amministrazione comunale e il Consorzio di bonifica Bacchiglione – ha dichiarato il Sindaco di Noventa Padovana Luigi Alessandro Bisato-. Ringrazio il Presidente del Consorzio per aver individuato le criticità esistenti e aver realizzato quest’opera idraulica significativa per il miglioramento del deflusso delle acque nel nostro territorio».

Rientra nel progetto anche l’ammodernamento del piccolo impianto Fornaci (portata sollevata 300 litri al secondo) realizzato nel 1971, posto a valle dell’impianto Noventana, mediante l’adeguamento dei sistemi elettromeccanici.


«Questo lavoro risulta molto importante per la sicurezza idraulica del bacino Noventana, un’area da sempre fortemente soggetta a sofferenza idraulica. Il completamento di questo intervento è un altro tassello che si va ad aggiungere ai lavori già realizzati in via Serenissima, per risolvere le criticità idrauliche di una zona fortemente urbanizzata e per questo soggetta a frequenti allagamenti – afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso -. Sono soddisfatto del progetto messo in campo dal Consorzio Bacchiglione per il potenziamento di questo impianto, fondamentale per la sicurezza dell’area, in quanto ricopre un ruolo importante nel supportare la botte sottopassante il Piovego, alleggerendone la portata. È un ulteriore miglioramento volto a garantire una maggiore sicurezza e a prevenire situazioni di criticità idraulica».

allegato1611832976.docx

docx, 38 KB