Aumenta la sicurezza idraulica nel territorio a confine tra Padova e Ponte San Nicolò

Nuovo by-pass idraulico per la gestione delle piene e il miglioramento del deflusso delle acque
Padova, 11 maggio 2021.Un nuovo by-pass idraulico per la gestione delle piene. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione sta realizzando il nuovo manufatto al nodo idraulico tra via Pozzoveggiani nel comune di Padova e via Boccaccio nel comune di Ponte San Nicolò. L’intervento prevede lo scarico diretto delle acque dello scolo Boracchia nello scolo Maestro, per migliorare il deflusso e aumentare la sicurezza idraulica del territorio. Il progetto è cofinanziato dai due Comuni e dal Consorzio Bacchiglione.

Il nodo idraulico raccoglie le acque provenienti da Padova (Salboro e Pozzoveggiani) e Ponte San Nicolò, tramite gli scoli Boracchia, Inferiore di Terranegra e Boracchio. Il deflusso nello scolo Maestro è condizionato da un ponte, la cui sezione ristretta costituisce una strozzatura per il corretto deflusso delle acque. Mediante la nuova opera si ridurrà la portata che attraversa il ponte dato che parte delle acque dello scolo Boracchia saranno scaricate direttamente nello scolo Maestro dal nuovo by-pass.

La prima fase dei lavori ha previsto lo spostamento dei sottoservizi, la rimozione di parte del manto stradale di via Pozzoveggiani e lo scavo per la realizzazione del by-pass. In un secondo momento si è provveduto alla costruzione della platea di fondazione in calcestruzzo armato dello spessore di 20 cm e alla posa di uno strato di 5 cm di sabbia, su cui sono stati posti 24 scatolari in calcestruzzo delle dimensioni interne di 3 m di base e 2 m di altezza. Infine verranno realizzati i muri d’ala per il contenimento delle sponde e il presidio delle stesse con la posa di pali in legno e sasso e il rifacimento del manto stradale.
« L’obiettivo di questo intervento è la sicurezza di tutta l’area urbana e agricola a nord del nodo idraulico di via Pozzoveggiani che, in caso di eventi eccezionali, può entrare in crisi. L’urbanizzazione degli ultimi decenni ha provocato un aumento della portata d’acqua che attraversa il ponte storico, al punto che la sezione non risulta più sufficiente per un corretto deflusso delle acque -  spiega il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso-. Inoltre, poiché la valenza storica del ponte non permette modifiche alla struttura, la costruzione del by-pass è la soluzione più funzionale e meno invasiva».

La spesa complessiva per la realizzazione dell’opera è di 150.000,00 euro, suddivisa in parti uguali tra il Comune di Padova, di Ponte San Nicolò e il Consorzio di bonifica Bacchiglione.