Piove di Sacco: un altro intervento per la sicurezza idraulica

Partiranno con il nuovo anno gli interventi di sistemazione dello scolo Fiumicello
  Piove di Sacco, 19 agosto 2021. Ottenuto un altro finanziamento grazie ai fondi della “Tempesta Vaia”. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione realizzerà il ripristino delle sponde e della sezione dello scolo Fiumicello che interessa principalmente il comune di Piove di Sacco oltre che i comuni di Brugine, Legnaro e Polverara. La progettazione degli interventi è in fase di ultimazione.

Gli uffici del Consorzio sono al lavoro anche in questi giorni per ultimare il progetto. Il tempo a disposizione è estremamente ridotto poiché i lavori devono essere contrattualizzati entro fine anno. Si deve perciò ultimare il progetto, indire e concludere la conferenza di servizi per ottenere tutti i pareri e le approvazioni, effettuare la gara d’appalto e stipulare il contratto.

L’intervento prevede l’escavo del fondo dello scolo Fiumicello per ripristinare la sezione originaria e la sistemazione delle sponde mediante l’infissione di pali in legno e la posa di sasso trachitico. Sono previsti, inoltre, l’automazione e il telecontrollo dei principali manufatti di regolazione idraulica in modo da poter effettuare le manovre da remoto, con maggiore tempestività. L’opera preve anche la sistemazione dello scolo Fiumazzo che riceve le acque dello scolo Fiumicello una volta sottopassato il Brenta mediante la botte a sifone di Corte di Piove di Sacco. I lavori consistono nell’escavo e nella pulizia del fondo per permettere un miglior deflusso delle acque.

« Questo intervento è un altro significativo tassello che si va ad aggiungere a quelli già realizzati in questa zona. Siamo molto soddisfatti che anche quest’opera sia stata finanziata con i fondi della Tempesta Vaia segno che, ancora una volta, i progetti presentati sono stati ritenuti concreti ed efficaci per risolvere le criticità del territorio – afferma Paolo Ferraresso, Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione-. Questo intervento è corollario a quello terminato da poco di ispezione e consolidamento delle canne della botte a sifone di Corte di Piove di Sacco. Per garantire sicurezza, è indispensabile una manutenzione capillare».

Il progetto ha ottenuto un finanziamento di euro 3.500.000,00 nell’ambito dei “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio della Regione Veneto, dal 27 ottobre al 5 novembre 2018” (Tempesta Vaia).