23 marzo 2021

SANT'ANGELO DI PIOVE DI SACCO - Terminato un altro tassello della maglia idraulica territoriale

Sant’Angelo di Piove di Sacco, 23 marzo 2021. Conclusi i lavori per l’ottimizzazione della maglia idraulica territoriale nel comune di Sant’Angelo di Piove di Sacco da parte del Consorzio di bonifica Bacchiglione. L’ultima fase dell’intervento ha previsto il risezionamento della fossatura di guardia di Via Caselle e l’idropulizia degli accessi carrai.

Il progetto per la messa in sicurezza della zona a sud del centro abitato è frutto dell’accordo tra la Regione del Veneto, il Comune e il Consorzio di bonifica Bacchiglione, incaricato di progettare ed eseguire i lavori. La seconda fase dell’intervento ha previsto il risezionamento delle fossature lungo via A. Gramsci, lungo via Caselle proseguendo in direzione sud e lungo via Anello dove si immettono nello scolo consortile Rio II Ramo. Inoltre è stata eseguita la pulizia delle condotte, la sostituzione delle condotte di dimensioni non idonee e infine la realizzazione di un by-pass idraulico in corrispondenza di un accesso carraio in via Anello.

«In qualità di Sindaco di Sant’Angelo di Piove di Sacco devo sottolineare che il Consorzio di Bonifica Bachiglione si è mostrato un interlocutore attento alle esigenze del territorio. Nel ringraziare il Consorzio e tutti i sui addetti, coinvolti in questo importante intervento,- afferma il Sindaco di Sant’Angelo di Piove di Sacco Guido Carlin- confermiamo la nostra massima collaborazione per ogni futura ulteriore iniziativa». 

Il Consorzio di bonifica Bacchiglione ha realizzato lo scorso anno il risezionamento e il ripristino dei fossi privati lungo via A. Gramsci, via Caselle e via Anello che si trovavano in uno stato di abbandono a causa della mancata manutenzione.

«La conclusione di questo intervento per l’ottimizzazione della maglia idraulica minore nel comune di Sant’Angelo di Piove di Sacco è molto importante per un’area da tempo soggetta a frequenti allagamenti. Il Consorzio Bacchiglione è intervenuto per risolvere questa criticità dovuta non solo agli eventi climatici eccezionali ma anche alla mancata manutenzione dei privati – afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso-. La funzione della fossatura privata nell’equilibrio urbano, e non solo, è fondamentale per garantire il corretto deflusso delle acque e la sicurezza idraulica del territorio, con il contributo di tutti».

Il finanziamento totale dei lavori è stato di 85.500 euro, di cui 50.000 euro finanziati dalla Regione del Veneto e 35.500 euro finanziati dal comune di Sant’Angelo di Piove di Sacco.