13 novembre 2014

PIOGGE INTENSE E CONCENTRATE: QUESTE LE CAUSE DEGLI ALLAGAMENTI

PIOGGE INTENSE E CONCENTRATE: QUESTE LE CAUSE DEGLI ALLAGAMENTI

Dalla prima mattina di ieri (mercoledì 12 novembre) alcune zone del comprensorio, in particolare i Comuni di Fossò, Saonara, Piove di Sacco, Campolongo Maggiore, sono state interessate da piogge intense e continue, causa di allagamenti su alcune strade e campi.

I pluviometri degli impianti presenti, che monitorano 24 ore su 24 i livelli dei canali e le intensità delle precipitazioni, nelle zone citate, hanno registrato circa 100 mm di pioggia caduta nelle 6 ore (dalle 12.00 alle 18,00); i fenomeni più consistenti nell’area della Riviera del Brenta con 108 mm di pioggia registrata a Vigonovo, 80 mm di pioggia a Dolo, 75 mm a Campagna Lupia. A Padova, impianto Ca’ Nordio  e Voltabarozzo 74 mm.

I fenomeni fortunatamente sono stati limitati ad alcune aree specifiche e attualmente l’emergenza è rientrata.

La risposta del Consorzio è stata immediata ed il personale del Consorzio, fin dal primo mattino di mercoledì ha eseguito tutte le operazioni necessarie per ridurre la quantità d’acqua nei canali, in previsione della pioggia, verificando che tutti gli impianti idrovori risultassero pronti.

“Queste situazioni di sofferenza idraulica” ha dichiarato il Presidente Zaggia “sottolineano ancora una volta che la rete idraulica attuale non è più sufficiente a contenere fenomeni piovosi di queste dimensioni, che purtroppo sono sempre più frequenti. Gli interventi realizzati dal Consorzio negli ultimi anni si sono rivelati indispensabili, ma sono necessari ulteriori finanziamenti regionali e statali per dare completezza alle azioni e alle opere previste dal  Piano Generale di Bonifica e di Tutela del Territorio. Inoltre bisogna ricordare che su queste situazioni pesa molto lo stato di incuria della fossatura privata, con invasi oggi ridotti o addirittura inestistenti.  É necessaria la consapevolezza, l'attenzione, la responsabilità e la collaborazione da parte di tutti sul tema della sicurezza idraulica.”