Nuovo intervento per la sicurezza idraulica a Piove di Sacco

Data pubblicazione: 29/11/2021

Data scadenza:

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 15

Piove di Sacco, 29 novembre 2021. Ultimata la progettazione degli interventi per i lavori di ripristino delle sponde e della sezione dello scolo Fiumicello nel comune di Piove di Sacco e nei comuni di Brugine, Legnaro e Polverara. I lavori sono realizzati con i finanziamenti ottenuti grazie ai fondi della “Tempesta Vaia”.
Nonostante le tempistiche brevi il Consorzio Bacchiglione ha concluso in maniera positiva la conferenza dei servizi ottenendo tutti i pareri e le approvazioni necessarie per iniziare i lavori, ha effettuato la gara d’appalto e ha aggiudicato l’impresa esecutrice dei lavori. A breve si procederà alla stipula del contratto che deve essere fatta entro la fine dell’anno.

Nuovo intervento per la sicurezza idraulica a Piove di Sacco

L’avvio dei lavori è previsto entro il mese di dicembre e la prima parte consiste nella sistemazione dello scolo Fiumazzo. L’intervento prevede l’escavo e la pulizia del fondo per permettere un miglior deflusso delle acque. In un secondo momento si procederà con le operazioni di escavo del fondo dello scolo Fiumicello e la sistemazione delle sponde mediante l’infissione di pali in legno e la posa di sasso trachitico. Nel progetto è prevista, inoltre, l’automazione e il telecontrollo dei principali manufatti di regolazione idraulica in modo tale da poter effettuare le manovre da remoto, con maggiore tempestività.

«Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a rispettare le scadenze previste per la contrattualizzazione dei lavori. Ringrazio tutto il personale del Consorzio Bacchiglione per l’impegno e la professionalità dimostrata nonostante il poco tempo a disposizione. Questo intervento va ad aggiungersi all’importante lavoro appena realizzato nella botte a sifone di Corte di Piove di Sacco – dichiara Paolo Ferraresso, Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione- per continuare a garantire la sicurezza di un’area molto ampia estesa 10.000 ettari che ricade nel territorio di 13 Comuni. Abbiamo bisogno di interventi di questo tipo per garantire la sicurezza del territorio con una manutenzione coordinata e capillare».

Il progetto ha ottenuto un finanziamento di euro 3.500.000,00 nell’ambito dei “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio della Regione Veneto, dal 27 ottobre al 5 novembre 2018” (Tempesta Vaia).

Data creazione: 21/01/2022

Data ultimo aggiornamento: 21/01/2022

Allegati
1638187664.pdf (374.52 KB)

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.
Cliccando sul tasto Accetto o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Privacy policycookies