Riviera del Brenta: realizzato il cinquanta per cento dei lavori

Data pubblicazione: 09/11/2021

Data scadenza:

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 284

Previsto per meta' novembre l’inizio dello scavo del secondo bacino dell’area umida di Dolo

Riviera del Brenta, 9 novembre 2021. Realizzato il cinquanta per cento del progetto di “Ottimizzazione della gestione delle acque irrigue nella Riviera del Brenta”. Il Consorzio di bonifica Bacchiglione ha completato gli interventi di scavo del bacino ovest e a breve inizierà lo scavo del bacino est dell’area umida nel comune di Dolo.
La prima fase dei lavori ha visto lo scavo del bacino ad ovest della strada provinciale 19, la realizzazione dei manufatti di entrata e uscita dell’area umida e dei due manufatti interni di collegamento tra le vasche. Inoltre il Consorzio Bacchiglione ha eseguito i lavori di ricalibratura e allargamento dell’alveo e la realizzazione di un sostegno e tre accessi carrai nello scolo Seconda Diramazione Brentoncino nel comune di Camponogara. Il progetto prevede anche l’installazione delle apparecchiature di automazione e telecontrollo e l’adeguamento degli organi meccanici in 27 manufatti, le operazioni sono circa al cinquanta percento.

Riviera del Brenta: realizzato il cinquanta per cento dei lavori

«L’importanza di questo progetto riguarda un’area di circa 5.250 ettari e ben 7 comuni tra le province di Padova e Venezia. Grazie a questi interventi saremo in grado di regolare al meglio i livelli dello scolo e gestire l’acqua che viene fatta defluire utilizzando l’area umida anche come bacino di sfogo se dovessero verificarsi di forti piogge – afferma il Presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso-. Non solo, questo bacino ha anche un’importante funzione dal punto di vista ambientale in quanto permette di migliorare la qualità dell’acqua che, attraverso un percorso obbligato, in un tempo di circa cinque giorni, viene “pulita” dalle sostanze nutrienti in eccesso, quali azoto e fosforo, per essere poi reimmessa nella rete dei corsi d’acqua che defluiscono nella laguna di Venezia ».

La seconda fase dell’intervento, riguardante l’area umida di Dolo, prevede lo scavo del bacino a est della strada provinciale 19, l’installazione delle paratoie nel sostegno sullo scolo Seconda Diramazione Brentoncino e sui manufatti di entrata e uscita e la piantumazione delle canne della specie “phragmites australis” per l’azione di fitodepurazione. L’inizio della seconda fase dei lavori è previsto per la metà di novembre.

Data creazione: 11/11/2021

Data ultimo aggiornamento: 21/01/2022

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.
Cliccando sul tasto Accetto o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Privacy policycookies